Festival Programma Concerti Location Archivio Artisti Stampa Contatti

 

 

Sabato 22 luglio 2017

Ore 22.00


OREGON


Oregon 2017

 

Oregon è una delle formazioni più longeve della musica contemporanea. Con oltre quarant’anni di tournée e concerti nei più prestigiosi festival mondiali e una trentina di produzioni discografiche, Oregon è nel tempo divenuta una band di culto, fra le prime ad aver mischiato sonorità occidentali e orientali creando così un “sound” unico e immediatamente riconoscibile.

La loro musica vive di costanti richiami alle più svariate tradizioni, da quella euro colta, al jazz, al folk americano, alle musiche etniche, così pervenendo a una miscela talmente ricca di influenze da non poter essere ascrivibile a un genere specifico e da essere apprezzata da un pubblico massimamente eterogeneo negli ambienti più svariati, dai teatri della concertistica classica, ai club, ai festival di jazz.

Oregon è dunque una pietra miliare dell’evoluzione che ha portato la musica verso un suono eterogeneo, introspettivo e meditativo la cui concezione di ritmo, arrangiamento e composizione ha fatto centinaia di proseliti in tutto il mondo e persino oltre. Basti pensare che gli astronauti dell’Apollo portarono la loro musica sulla luna e diedero a due crateri il nome di due loro composizioni “Icarus” e “Ghost Beads”

Sul palco di “Jazz nights at Casalini’s garden” gli storici fondatori della band, Ralph Towner (chitarra), Paul McCandless (oboe e sax soprano), con Paolino Dalla Porta (contrabbasso) e Mark Walzer (batteria e percussioni) che da anni fanno oramai parte di questo storico progetto che continua ad ascoltare e a raccontare le musiche del mondo e a inseguire il sogno di un linguaggio nuovo e, forse, meravigliosamente irraggiungibile.

 

Ralph Towner
chitarra, pianoforte
Paul McCandless
sax soprano e oboe
Mark Walker
batteria e percussioni
Paolino Dalla Porta
contrabbasso

 

seguici su facebook