CHI ERA MARCO TAMBURINI

Premio Marco Tamburini

Foto Tamburini 3

 

 

Marco Tamburini

Compositore e arrangiatore di notevole spessore, Marco Tamburini è stato un trombettista versatile ed eclettico che, oltre ad una carriera intensa sulla scena jazz italiana, ha vantato diverse esperienze importanti anche in ambito classico e pop. Il suo swing, elegante e non convenzionale, la fluidità e imprevedibilità delle sue scelte armoniche e sonore hanno fatto di lui il rappresentante di una generazione di musicisti jazz europei di primo piano.

 

Nato a Cesena nel 1959, ha iniziato lo studio della tromba nella sua città presso l'Istituto Musicale "A.Corelli" per poi diplomarsi nel 1979 presso il Conservatorio Giovanni Battista Martini di Bologna e ha fatto il suo esordio sulla scena jazz italiana nei primi anni ottanta.

Nel corso della sua carriera ha condiviso il palco con alcuni dei più noti jazzisti italiani, tra i quali Guido Manusardi, Gianni Basso, Franco Ambrosetti, Giulio Capiozzo, Pietro Tonolo, Giovanni Tommaso, Paolo Fresu, Enrico Rava, Gianluigi Trovesi, Dado Moroni, Giorgio Gaslini, Danilo Rea e Stefano Bollani.

Numerose sono state anche le collaborazioni, dal vivo o in studio, con celebri musicisti d'oltreoceano come Eddie Henderson, Sal Nistico, Steve Coleman, Ray Mantilla, Joe Lovano, Steve Lacy, Louis Heyes, Ben Sidran, Curtis Fuller, Slide Hampton, Paul Jeffrey, Gary Bartz, George Cables, Ray Drummond, Billy Hart, Cameron Brown e Jimmy Cobb. Da qualche anno inoltre collaborava stabilmente con il chitarrista francese Christian Escoudé. Ha inciso dischi con molte etichette tra le quali Splas(h), Caligola, la casa discografica Ermitage per quest'ultima con la produzione di Gianni Salvioni.

Ha partecipato, a capo dei propri gruppi o come sideman, a tutti i più importanti festival jazz internazionali, tra i quali Umbria Jazz, Siena Jazz, Roma Jazz Festival, Eurovision Song Contest di Ivrea, Dubai Jazz Festival, Jazz Wochen di Basilea, North Carolina International Jazz Festival e Wiesen Jazz Festival.

Si è esibito in tutta Italia e nel mondo in club e teatri prestigiosi, come il Blue Note di Milano, il Birdland di New York, il Sunset Club di Parigi e il Teatro Megarodi Atene.

Parallelamente a questa intensa attività in ambito jazzistico, ha lavorato anche come turnista per molti cantanti pop, tra cui Raf, Vinicio Capossela, Laura Pausini, Tiziano Ferro, Marco Mengoni, Luca Carboni e Jovanotti. In particolare, con quest'ultimo ha collaborato per la realizzazione di molti brani di successo tra il 1997 e il 2015, suonando la tromba e curando l'arrangiamento degli strumenti a fiato. Con la sua sezione fiati ha accompagnato George Michael e Grace Jones nelle edizioni 2000 e 2004 del Pavarotti International. Nel 2010 ha realizzato, sempre insieme a Jovanotti la nuova colonna sonora per il film "Sangue e Arena" con Rodolfo Valentino edito dalla casa discografica Ermitage per il Gruppo L'Espresso con la produzione di Gianni Salvioni con il quale ha realizzato altri dischi (The trumpet in the XX Century con Stefano Bollani, Trip of emotion con Slide Hampton, Tribute to Nino Rota, Notte di Luna Calante).

Nel 2013 ha suonato nel tour di Jovanotti, Lorenzo negli stadi - Backup Tour 2013, e nel 2014 partecipa al Logico Tour di Cesare Cremonini.

È stato, inoltre, fondatore del dipartimento di musica jazz presso il Conservatorio di Rovigo, consolidando negli anni una certa fama come didatta.

Il 29 maggio 2015 muore a Bologna, il giorno prima del suo 56esimo compleanno a causa di un incidente in moto.

Il 19 settembre 2015, in occasione del Bologna Jazz Festival, gli viene dedicata una Stella nella Strada del jazz.

Marco Tamburini è stato ispiratore ed organizzatore della prima e seconda rassegna "Jazz nights at Casalini's garden", svoltesi nel 2014 e 2015 a Rovigo nei giardini di Palazzo Casalini. Per celebrare il suo ricordo RovigoBanca ha modificato da subito il titolo della rassegna in "Jazz nights at Casalini's garden - Memorial Marco Tamburini" e nel 2016 ha deciso di promuovere - con la collaborazione del Conservatorio Statale di Musica "F. Venezze" di Rovigo - la prima edizione del "Premio Marco Tamburini", concorso per solisti jazz.

 

Discografia

Isole (EmArcy Records, 2007) - 06025 173 321-3 3
Frenico (Caligola, 2006) - 2072
Two Days In New York (Caligola Records, 2004) -
Feather Touch (Splas(H) Records, 2001) - CDH749.2
The Trumpet in the XX Century (Fabula Classica, 2001) - FAB 29906-2
Trip of Emotion (Nel Jazz, 1996) - NLJ 0961-2
Thinking of You (Pentaflowers, 1991) - CDPIA 021
Jazz Contest (Dire, 1988) - FO 385

 

 

Banner Premio Tamburini 2017 1


 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Cookie Policy