Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Cornovaglia1

IL DEVON E LA CORNOVAGLIA

Dal 23 al 30 giugno 2017 con volo da Bologna

«Alla scoperta del Devon e della Cornovaglia, ovvero dell'Inghilterra di Re Artù, dell'ottima cucina e dei paesaggi da cartolina»
 
 prenotazioni in corsoLa Cornovaglia e il Devon sono luoghi incontaminati, in cui natura e tradizione si fondono in un connubio di grande identità.
Dalle romantiche brughiere della Penisola di Cornovaglia, terra di miti e leggende, teatro delle gesta eroiche di Re Artù e dei Cavalieri della Tavola Rotonda, si partirà in direzione di altre splendide località in grado di offrire attrattive molto particolari.
L’itinerario vi condurrà alla scoperta delle cattedrali di Salisbury e di Exeter, del porto di Plymouth da dove salparono i Padri Pellegrini. Dalle meravigliose spiagge della Cornovaglia, all’affascinante isola di St. Michael Mount, dalla romana Bath, celebre per le sue terme, al misterioso sito archeologico di Stonehenge, un viaggio che sarà un continuo susseguirsi di emozioni e sorprese.
Questo straordinario tour alla scoperta del sud-ovest della Gran Bretagna andrà infine a concludersi a Londra, città dalle inesauribili attrattive storiche e culturali.

 

 

 

PROGRAMMA

1° giorno: Bologna – Londra – Bath – Bristol
Incontro dei signori partecipanti in luoghi da concordare e partenza con pullman GT per l’aeroporto di Bologna. Disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza per Londra con volo BA 543.
Arrivo a Londra LHR ore 09,45, incontro con la guida e proseguimento per Bath.
La secolare importanza delle terme di Bath si riflette nel suo elegante impianto urbanistico in stile georgiano. I Romani furono i primi a valorizzare le sorgenti calde di questa incantevole città sorta in un’ansa del fiume Avon. Nel XVIII sec. gli architetti Johon Wood il Vecchio e il Giovane trasformarono il volto della città creando scenografiche piazza e signorili edifici di ispirazione palladiana disposti a mezza luna. L’abbazia, costruita nel 1499 sui resti di una cattedrale normanna, conserva magnifiche vetrate e soffitto a ventaglio. Colazione libera. Proseguimento per Bristol. Giro panoramico. Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

2° giorno: Bristol – Wells – Glastonbury - Plymouth
Prima colazione in albergo. Si attraversano le Mendip Hills, un paesaggio ricco di pendii, ondulate colline e affioramenti rocciosi, e si giunge a Wells. Questa antica cittadina del Somerset vanta senz’altro una delle cattedrali più affascinanti ed eleganti d’Inghilterra. Ineguagliabile la facciata ovest della chiesa con una stupefacente collezione di statue (circa 350) e rilievi scultorei, opera altissima di ignoti artigiani medievali. Sul vicolo si affacciano due file di casette appartenenti al college del 1348. Si prosegue per Glastonbury, una cittadina intrisa di misticismo, che molti identificano con Avalon, il luogo dove, secondo la leggenda re Artù fu portato da tre dame su di una barca ormai morente. Si visiterà la famosa abbazia che è un complesso medievale in rovina fondato nel 712 e ricostruito dai Benedettini tra il XIII e l’inizio del XV sec. Il posto è molto suggestivo e sembra che qui Giuseppe d’Arimetrea abbia fondato il primo centro religioso in Inghilterra portando con sé il calice (il Sacro Gral) dell’ultima cena. Su questa terrà piantò inoltre il suo bastone dal quale nacque un biancospino che miracolosamente fiorisce a dicembre. Anche la regina d’Inghilterra al pranzo di Natale ha sul tavolo un ramo di questo albero che si può veder nel prato dell’abbazia. Nel luogo sono sepolti vari re sassoni e anche quelli che sono ritenuti i resti mortali di re Artù e di Ginevra. Trasferimento a Plymouth attraverso il Parco Naturale di Dartmoor situato nella contea inglese del Devon, con oltre 900 km di granito grezzo, caratterizzato da sterili paludi, prati e brughiera disseminata di erica. Arrivo a Plymouth, cena e pernottamento. Colazione libera nel corso delle visite.

3° giorno: Plymouth – Looe - Polperro – Cotehele House - Plymouth
Passeggiata per Plymouth, il cui Barbican appare oggi come al tempo in cui Caterina d’Aragona sbarcò in Inghilterra più di 400 anni fa. Questa città, diventata uno dei centri più popolosi della costa meridionale, controlla uno dei più grandi e spettacolari porti naturali del mondo: la baia di Plymouth, in passato la più grande base navale e la seconda per importanza della Royal Navy. Il centro antico si sviluppa intorno al cosiddetto Hoe, il famoso spiazzo erboso, sul quale si dice che Sir Francis Drake nel 1558 avesse tranquillamente concluso una partita a bocce mentre l’invincibile Armata si avvicinava al porto. In sua memoria è dedicato un monumento.
Partenza per Looe e Polperro antichi villaggi di pescatori posti intorno a scogliere verdeggianti con case bianche, tetti di ardesia e finestre colorate. Proseguimento per Cotehele House eretta nel 1490 da Sir Richard Edgecumbe è ora proprietà del National Trust. La residenza, ubicata lungo la sponda del fiume Tamar, circondata da boschi, e splendidi giardini in una località incantevole, conserva la stessa atmosfera ovattata di 500 anni fa. L’edificio è un raro esempio di dimora medioevale. Ritorno in serata a Plymouth, cena e pernottamento. Colazione libera nel corso delle visite

4° giorno: Plymouth – St. Michael’s Mount – Minak Theatre – Land’s End – Falmouth
Partenza per la visita di St. Michael’s Mount, dedicato, come il suo dirimpettaio normanno, all’Arcangelo Michele. E’ un isolotto granitico su cui nell’XI sec. si ergeva un’abbazia benedettina priorato di quella francese in Normandia che, dopo varie vicissitudini, cadde in rovina. Si può ammirare ore un castello medioevale rifatto nel XVII e XIX sec. tutt’ora residenza di Lord St. Levan, discendente degli antichi signori dell’isola, ma di proprietà del National Trust. Quando c’è la bassa marea l’isolotto e la terra ferma sono collegati da una strada di ciottoli percorribile a piedi. Si continua per la visita al Minak Theatre che è un teatro all’aperto. Costruito, tra il 1893 e il 1931, sull’esempio degli anfiteatri dell’Antica Grecia, su un promontorio di fronte alla baia di Porthcurno da cui si gode un meraviglioso panorama.
Si prosegue per Land’s End , l’estrema punta occidentale dell’Inghilterra e della Cornovaglia famosa per le spettacolari e selvagge scogliere da cui nei giorni limpidi si scorgono le isole Scilly. Cena e pernottamento a Falmouth. Colazione libera nel corso delle visite

5° giorno: Falmouth - St Ives - Carnewas & Budrathan Steps – Tintagel – Exter
La prima visita sarà al villaggio di St. Ives. Il centro storico di questa cittadina è così pittoresco, con le antiche stradine e casette, che negli anni Venti fu scelto da molti artisti come dimora creandovi una vera e propria colonia. Barbara Hepworth, una delle più grandi scultrici del XX sec, fu una di questi. Proseguimento per Carnewas and Bedruthan Steps, un tratto della costa settentrionale tra i più spettacolari e grandiosi della Cornovaglia con rocce e scogliere imponenti. L'area si trova a circa metà strada tra le località di Newquay e Padstow. L’area è posta sotto la tutela del National Trust - (arrivare possibilmente per la Bassa Marea mi sembra intorno alle ore 12,00) - Continuazione per Tintagel che la leggenda indica come luogo natale di Re Artù. Visita delle rovine del castello sul suggestivo promontorio e dell’Old Post Office, un’antica stazione postale che risale al 1320. Arrivo a Exter . Cena e pernottamento.

6° giorno: Exter – Stonhenge – Salisbury – Winchester
Visita della Cattedrale di Exter dedicata a St. Peter rappresenta senz’altro uno dei monumenti più nobili e più emozionanti dell’architettura medievale inglese. Sopra i pilastri, sopra le mensole e le balaustre si estende una volta interminabile di 91 m, resa possibile dall’assenza della torre centrale. Dai pilastri si dirama una selva di nervature che sembrano far fluire la luce fino al vertice della volta. Del complesso originario costruito in epoca normanna tra il 1112 e il 1206, rimangono solo le due poderose torri del transetto, unico esempio del genere in Inghilterra. Il resto della chiesa è stato rifatto tra il 1270 e il 1370. Proseguimento per il sito archeologico di Stonehenge, patrimonio UNESCO dal 1986. Nel Medioevo si credeva che Stonehenge fosse una danza di giganti pietrificati dalla bacchetta di Mago Merlino. Oggi sappiamo che questo miracolo architettonico, eretto 4000 anni fa da un ignoto popolo di agricoltori, fu di sicuro un gigantesco osservatorio astronomico di pietra e probabilmente anche un tempio dedicato al culto degli astri, in particolare del sole e della luna. Salisbury: visita della cattedrale. La costruzione iniziata ne 1220 durò soli 38 anni e si distingue per l’unità stilistica, non comune in Inghilterra, ed è considerata l’esempio più classico dell’Early English Style, ossia della prima fase del gotico inglese, riconoscibile dal gran numero di finestre ogivali e altre forme slanciate che in qualche misura compensano l’assenza di ogni elemento decorativo. La cattedrale domina con la sua mole “il più bel prato inglese di tutti i tempi” sistemato nel Settecento e divenuto a tutti gli effetti parte integrante dello scenario. L’interno è molto austero, dovuto al rigoroso equilibrio delle sue geometrie. Proseguimento per Winchester, cena e pernottamento.

7° giorno: Winchester – (Windsor – Londra) oppure... direttamente Londra
Dopo la prima colazione in hotel, visita di Winchester, antica città romana, che è stata la prima capitale del regno d’Inghilterra nell’XI sec. sotto Edoardo il Confessore e Guglielmo il Conquistatore. Nel Medioevo conobbe la prosperità con il commercio della lana. Ricordano i trascorsi fasti la Cattedrale gotico-romanica, una delle più lunghe d’Europa (170 m.) con la cappella del Santo Sepolcro, il Winchester College, la più antica scuola pubblica inglese fondata nel 1382, il Winchester Castlte, costruito da Guglielmo il Conquistatore nell’XI sec. e ampliato da Enrico III due secoli più tardi. Nella Great Hall del castello è appesa la tavola rotonda attorno alla quale, secondo la leggenda, re Artù riuniva i suoi cavalieri.
Nel pomeriggio, dopo il pranzo libero, trasferimento a Londra e tour panoramico. In serata trasferimento in hotel cena e pernottamento.

8° giorno: Londra / Bologna
Mattinata libera a Londra possibilità di visitare la National Gallery. Pranzo libero. Nel pomeriggio verso le ore 16 trasferimento in bus all’aeroporto di Londra Heathrow e ritorno con volo Ba 544 delle ore 20,20. Arrivo a Bologna alle ore 23,25. Trasferimento ai luoghi d’origine in bus privato.

 

 


Info Viaggi

 

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE

Soci: € 1.830,00
Non soci: € 1.850,00
Supplemento camera singola: € 380,00

Acconto di € 500,00 all’atto dell’adesione e saldo da versare entro il 23 maggio 2017

 

TERMINE DI ADESIONE
(Salvo disponibilità dei posti)

20 MAGGIO 2017

scarica modulo iscrizionePer informazioni rivolgersi agli sportelli delle filiali di RovigoBanca oppure direttamente all'Ufficio Relazioni Esterne -Tel. 0425/427805

 


LA QUOTA COMPRENDE:
• Trasferimento da Adria, Rovigo per aeroporto di Bologna a/r;
• Volo di linea a/r per Londra in classe dedicata;
• Tasse aeroportuali;
• Trasferimenti da/ per l’aeroporto di Londra;
• Tour in pullman come da programma;
• Accompagnatore/guida in loco parlante italiano per tutta la durata del tour;
• 7 notti in camere con sevizi privati negli hotel indicati o similari;
• Trattamento di mezza pensione con acqua ai pasti;
• Tasse locali;
• Assicurazione medico bagaglio.


 LA QUOTA NON COMPRENDE:
• Facchinaggio;
• Ingressi;
• Le mance ad autista e guida e tutto quello non menzionato ne “le quote comprendono”.


DOCUMENTI NECESSARI
Per i cittadini italiani è necessario essere in possesso della carta di Identità (senza timbro di rinnovo) oppure del Passaporto individuale, in corso di validità ed in regola per l’espatrio.


NOTE
• Preghiamo di segnalare, in fase si prenotazione, eventuali intolleranze o esigenze alimentari, oltre a possibili problemi di salute o patologie in corso.
• Il programma potrebbe subire delle modifiche in base all’effettivo operativo dei voli aerei.
• In generale, l’ordine delle visite previste potrebbe essere variato per esigenze organizzative. Tale eventualità è spesso connessa ad eventi particolari del Paese ospitante, come fiere, congressi, condizioni metereologiche, del traffico, siti in restauro. L’ingresso a chiese, cattedrali e ad altri luoghi di culto è in funzione all’ordine delle celebrazioni delle diverse funzioni religiose.
• Eventuali variazioni del programma saranno comunicate in loco.


ORGANIZZAZIONE TECNICA
FULVIA TOUR SAS di Guarnieri Nicola & C. – Adria (RO)
Autorizzazione Regionale n° 717/1427 del 26/06/1991
Polizza di Responsabilità Civile n° 189113 Allianz Global Assistance

 

Banner Viaggi e Vacanze 1170x300

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Cookie Policy