CONSEGNATI I PREMI ALLO STUDIO ROVIGOBANCA

Premi allo studio 2017 18 Foto di gruppo

Agli studenti meritevoli 30 borse di studio. I nomi dei vincitori
 
Si è svolta giovedì 22 febbraio a palazzo Casalini la dodicesima edizione dei “Premi allo studio RovigoBanca”. Consegnate 30 borse di studio ad altrettanti giovani che hanno concluso le scuole superiori e si sono laureati con il massimo dei voti.
 
Ad aggiudicarsi il premio sono stati studenti, giovani soci o figli di soci della banca, che nel corso del 2017 hanno conseguito la maturità con almeno 95/100 o la laurea con una votazione minima di 105/110.
La cerimonia di consegna, presentata dal presidente Lorenzo Liviero, presenti il vicepresidente Edo Boldrin, il direttore generale Ruggero Lucin e altri componenti del Consiglio di Amministrazione, è stata anche quest’anno una festa per i ragazzi e, soprattutto, per i loro genitori apparsi visibilmente soddisfatti.

«In una fase delicata come quella che la nostra Banca e tutto il movimento del Credito Cooperativo stanno vivendo, a poca distanza dall’entrata in vigore di nuove normative di vigilanza europea e a pochi mesi dalla costituzione del Gruppo Bancario, RovigoBanca ha voluto ancora una volta mettere al centro i giovani, il merito, lo studio e i soci, vera anima di ogni Banca di Credito Cooperativo.» — sono le parole del Presidente Liviero all’apertura della cerimonia di consegna.

A testimonianza di quanto la Banca abbia creduto e creda in questa iniziativa è il fatto che in dodici anni sono stati erogati ben 378 borse di studio, per un plafond complessivo distribuito di quasi 143.000 euro.
 
Ai premiati, provenienti da tutta l’area in cui la BCC è presente con le sue filiali, ovvero dalle province di Rovigo, Ferrara e Padova, sono andati riconoscimenti costituiti da una serie di incentivi economici individuali da 250 a 650 euro. Ecco nel dettaglio tutti i nomi.

Premio per maturità (250 euro di cui 150 euro in denaro e 100 euro dietro rilascio di un voucher per apertura di posizione previdenziale): Chiara Castello (Giacciano con Baruchella); Sara Ferri (Ostiglia); Caterina Grossi (Ferrara); Chiara Legnaro (Villanova del Ghebbo); Gianluca Marangoni (Polesella); Elisabetta Marsilio (Badia Polesine); Elena Turolla (Arquà Polesine).
Premio per lauree di primo livello (300 euro di cui 200 in denaro e 100 euro dietro rilascio di un voucher per apertura di posizione previdenziale): Emanuele Cecchetto (Villadose); Elena Mazzetto (Rovigo); Andrea Raisi (Rovigo); Chiara Stoppa (Fratta Polesine); Irene Targa (Lendinara); Maria Targa (Rovigo).

Premio per lauree magistrali (650 euro di cui 500 in denaro e 150 euro dietro rilascio di un voucher per apertura di posizione previdenziale): Marco Alovisaro (Villanova del Ghebbo); Camilla Benazzo (Lendinara); Michele Borghi (Rovigo); Giulia Chinaglia (Lendinara); Martina Dal Bello (Stanghella); Alessia Danese (Masi); Matteo Legnardi (Rovigo); Anna Meneghin (Badia Polesine); Irene Milan (Rovigo); Valentina Montin (Lendinara); Elena Sacchetto (Rovigo); Stefano Segantin (San Martino di Venezze).

Premio per lauree specialistiche (350 euro di cui 250 in denaro e 100 euro dietro rilascio di un voucher per apertura di posizione previdenziale): Consuelo Angioni (Badia Polesine); Tatiana Menardo (Badia Polesine); Elisa Raimondi (Rovigo); Claudia Sacchetto (Villanova del Ghebbo); Irene Soffritti (Rovigo).

La manifestazione è stata arricchita dalla mirabile e apprezzata esibizione del Trio “Venezze”composto da Valentina Borgato ed Elena Spremulli (violino) e Marina Pavani (violoncello), giovani musicisti del Conservatorio “F. Venezze” di Rovigo. Eseguiti brani di Mozart, Elgar e Arlen.

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Cookie Policy